Montalcino wineries: The Montalcino region has around 250 wineries listed immediately below, of which around one fifth (20%) were certified organic or Biodynamic in early 2018, including three of the five largest estates, namely CastelgiocondoCol d’Orcia, and Camigliano (Banfi and Il Poggione are the exceptions). Some comments on the types of wine producers Montalcino has accrued are right at the bottom.

Wineries

Certified Biodynamic: Pian dell’Orino. | Podere Le Ripi. | San Giuseppe (Stella di Campalto).

Certified organic, Biodynamic practicesCol d’Orcia. | Salicutti.

Certified organic: Alejandro Bulgheroni Family Vineyards. | Bolsignano. | Camigliano. | Campi di Fonterenza. | Casa Raia. | Casanova di Neri. | Casato Prime Donne. | Castelgiocondo. | Cava d’Onice. | Ciacci Piccolomini d’Aragona. | Col di Lamo. | Collelceto. | Collemattoni. | Cordella. | Cupano. | Fornacella. | Fornacina. | Franci. | Il Cocco. | Il Paradiso di Frassina. | La Magia. | La Melina. | La Palazzetta. | La Rasina. | La Serena. | Le Chiuse. | Le Macioche Famiglia Cotarella. | Le Ragnaie. | Loacker Corte Pavone. | Máté. | Montluc. |  Piancornello. | Piombaia. | Podere Brizio. | Poggio di Sotto. | Poggio Landi. | Poggio San Polo. | Renieri. | San Polino. | Sanlorenzo. | Santa Maria. | Sassodisole. | Tassi. | Tenuta San Giorgio. | Terralsole. | Ventolaio. | Villa i Cipressi.

No certificationAgostina Pieri. | Agricola Centolani, Tenuta Friggiali e Pietranera. | Aisna. | Albatreti. | Altesino. | Armilla. | Azienda Agricola Molinari Carlo di Marisa Colombo. | Baccinetti. | Banfi. | Baricci. | Beatesca. |  Bellaria. | Bellarina. | Belpoggio. | Bottega. | Bucine. | Campogiovanni. | Canalicchio di Sopra (Ripaccioli). | Canalicchio-Franco Pacenti. | Caparzo. | Caprili. | Carpineto. | Casanuova delle Cerbaie. | Casisano. | Casisano Colombaio| Cecchi. | Centolani. | Cerbaia| Collosorbo–Vigna di Capraia. | Corte dei Venti. | Cortonesi–La Mannella. | Castello Romitorio. | Domus Vitae. |Fattoria dei Barbi. | Fattoria del Pino di Jessica Pellegrini. | Gianni Brunelli–Le Chiuse di Sotto. | Il Bosco di Grazia. | Il Forteto del Drago. | Il Marroneto. | Il Palazzone. | Il Paradiso di Manfredi. | Innocenti. | La Fornace. | La Fortuna. | La Lecciaia. | La Mannella–see Cortonesi-La Mannella, above. | La Poderina. | La Togata. La Torre. | La Velona. | Lazzeretti. | Lisini. | Mastrojanni. | Mocali. | Molino della Suga. | Montecarbello. |  Musico. | NostraVita. | Paradiso di Fastelli Cacuci. | Paradiso di Fastelli Mauro. | Paradisone-Colli degli Angeli. | Pian delle Querci. | Pian delle Vigne. | Pietrafocaia. |  Pietroso. | Poggio Antico. | Podere Martoccia. | Podere Paganico. | Podere San Giacomo. | Poggio alle Forche. | Poggio La Croce. | Poggio Lucina. |  Quercecchio. | Roberto Cipresso. | Ridolfi. | SantaGiulia. | Scopetone. | Sesta di Sopra. | Siro Pacenti. | Solaria–Patrizia Cencioni. | Talenti. | Tenuta Buon Tempo. | Tenuta Crocedimezzo. | Tenuta di Famiglia Cecchi (Montalcino). | Tenuta di Sesta. | Tenuta La Fuga. | Tenuta Le Potazzine. | Tenuta Oliveto. | Tenuta San Giorgio. | Tenute Silvio Nardi. | Tornesi. | Uccelliera. | Val di Suga. | Valentiano. | Vasco Sassetti. | Verbena. | Villa ai Tolli. | Villa Le Prata. | Villa Poggio Salvi. | Voliero.

Wine producer types

1) Those who have been living in and making wine from the 19th-century (eg. Biondi-Santi until the family sold the majority of the estate in 2016).

2) Outsiders who arrived in the early to mid-20th-century (eg Tenute Silvio Nardi in the 1950s).

3) Former (local) sharecroppers from the 1960s onwards, when the Brunello producers’ consortium was founded.

4) Outsiders from other areas of Italy who arrived in the 1970s and 1980s (eg. Altesino, Caparzo).

5) Those who started wine-growing in the late 1990s, the last time during which Montalcino’s land registry permitted more land to be classified for wine-growing eg. in Torrenieri.